Tecnico Superiore per lo Sviluppo di Sistemi Software ICT
EDIZIONE 2016-2018

Info

Area Tecnologie della informazione e della comunicazione
Ambito Metodi e tecnologie per lo sviluppo di sistemi software
Figura Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software

Sedi del corso

ITT Blaise Pascal

Piazzale C. Macrelli, 100 CESENA (FC)
info@fitstic.it
www.fitstic.it

DATA INIZIO CORSO

27/10/2016

DATA FINE CORSO

31/07/2018

REFERENTI

Luca Arcangeli | arcangeli@fitstic.it | 3290743408

Coordinatore corso ITS.

Laurea in Filosofia (2010) e master in gestione delle risorse umane presso Bologna Business School (2011), dal 2012 collabora con FITSTIC per la gestione e l'amministrazione dei percorsi ITS.

La funzione di Coordinamento supporta la Direzione Didattica nei processi di pianificazione, organizzazione e monitoraggio dei percorsi formativi, con particolare attenzione agli aspetti organizzativi e gestionali.

Andrea Gianfanti | andrea.gianfanti@gmail.com

Tutor ITS

Laurea in Scienze Politiche indirizzo Internazionale e Diplomatico presso l'Università degli studi di Bologna (2008). 

Lavora presso la Fondazione Enaip Forlì-Cesena dal 2008 ricoprendo mansioni di coordinamento, tutoraggio e insegnamento. Collabora con FITSTIC dal 2015.

DESCRIZIONE DEL CORSO

La figura che si intende formare rappresenta una novità nel panorama della proposta formativa degli ITS in Emilia-Romagna: il Tecnico superiore per lo sviluppo di sistemi software ICT. Nella nostra regione risultano essere presenti quasi 10 mila imprese operanti nei settori ICT, ma le prospettive di impiego riguardano numerosi altri ambiti, come evidenziato nel Rapporto 2015 sull’economia regionale, nel capitolo “Il settore ICT/Digitale in Emilia-Romagna”, laddove nell’introduzione si accenna alle prospettive di sviluppo del futuro, fra la cui cosiddetta Industria 4.0, la gestione di dati e servizi della PA, la trasformazione digitale delle imprese, la cyber security e le tecnologie per supportare l’invecchiamento attivo e il benessere della popolazione.
Questo percorso pertanto risponde ad un bisogno immediato, ma anche alle prospettive future di sviluppo regionale, formando un Tecnico Superiore in grado di inserirsi in un processo produttivo finalizzato alla realizzazione e gestione di sistemi software, avendo specifiche competenze tecniche e tecnologiche nella “programmazione” (rilevate a seguito di un confronto con le imprese del settore) e ulteriori conoscenze relative all’intero processo di lavoro (networking e database).

Il Tecnico superiore per lo sviluppo di sistemi software ICT opera, pertanto per realizzare e gestire lo sviluppo di sistemi software. Interviene sui processi di analisi, specifica, sviluppo, testing e collaudo di prodotti/servizi o sistemi ICT a partire dalla valutazione delle caratteristiche tecniche del sistema complessivo fino alle prestazioni delle singole componenti tecnologiche. Si avvale di tecniche e metodologie per l’installazione, supervisione e manutenzione di tali applicazioni con riferimento anche all’integrazione sistemica, alla gestione di reti, all’attuazione di aggiornamenti e ampliamenti, al supporto agli utenti.

COMPETENZE PROFESSIONALI

La declinazione del profilo è il risultato dell’analisi e della sintesi di 3 componenti: il confronto con le imprese; il profilo e le macro-competenze in esito definite a livello nazionale; il processo di lavoro e i 23 profili professionali definiti a livello europeo (CEN Workshop ICT Skills. CWA European ICT Professional Profiles, Bruxelles, 2012. Questo studio è fondamentale per diversi gruppi di interesse, compresi coloro che si occupano della programmazione dei piani di studi ICT). E’ interessante partire da quest’ultimo studio europeo per identificare l’intero processo di lavoro dell’area ICT. All’interno di questo processo di lavoro sono state inserite le macro-competenze in esito del presente percorso ITS che afferiscono alle prime 3 aree del processo di lavoro definito a livello europeo.

Pertanto le macro competenze in uscita possono definirsi sulla base delle seguenti aree del processo di lavoro.
Pianificazione.
Analizzare il processo produttivo dei prodotti/servizi aziendali.
Analizzare la tecnologia e i requisiti tecnici.
Pianificare l’impiego delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e valutarne l’impatto.

Realizzazione.
Partecipare alla gestione del progetto in tutte le sue fasi.
Collaborare alla realizzazione del ciclo di vita dei progetti di innovazione legati alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
Organizzare e utilizzare informazioni, dati e loro aggregazioni.
Utilizzare metodi e processi per lo sviluppo di sistemi e applicazioni.
Utilizzare linguaggi per la realizzazione di sistemi e applicazioni.
Elaborare interfacce multimediali e multicanali.
Sviluppare componenti.

Gestione.
Adattare la documentazione.
Misurare, valutare e migliorare il livello del servizio erogato.
Garantire la sicurezza e l’affidabilità del servizio erogato nel rispetto della normativa di settore.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

La figura che si intende formare rappresenta una novità nel panorama della proposta formativa degli ITS in Emilia-Romagna: il Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software. Nella nostra regione risultano essere presenti quasi 10 mila imprese operanti nei settori ICT, ma le prospettive di impiego riguardano numerosi altri ambiti, come evidenziato nel Rapporto 2015 sull’economia regionale, nel capitolo “Il settore ICT/Digitale in Emilia-Romagna”, laddove nell’introduzione si accenna alle prospettive di sviluppo del futuro, fra la cui cosiddetta Industria 4.0, la gestione di dati e servizi della PA, la trasformazione digitale delle imprese, la cyber security e le tecnologie per supportare l’invecchiamento attivo e il benessere della popolazione.

Questo percorso pertanto risponde ad un bisogno immediato, ma anche alle prospettive future di sviluppo regionale, formando un Tecnico Superiore in grado di inserirsi in un processo produttivo finalizzato alla realizzazione e gestione di sistemi software, avendo specifiche competenze tecniche e tecnologiche nella “programmazione” (rilevate a seguito di un confronto con le imprese del settore) e ulteriori conoscenze relative all’intero processo di lavoro (networking e database).

REQUISITI D'ACCESSO

Il percorso è rivolto a giovani e adulti in possesso di diploma di scuola secondaria superiore. Sul sito della Fondazione sarà pubblicato l’Avviso per iscriversi alle prove di selezione.

Le modalità di selezione seguiranno la seguente impostazione:
1. Votazione finale Esame di Stato (max 15 punti) così articolata
- da 60 a 70 = 2 punti
- da 71 a 80 = 4 punti
- da 81 a 90 = 8 punti
- da 91 a 99 = 14 punti
- 100 = 15 punti

2. Prova scritta (max 35 punti).
Ai candidati sarà richiesto di sostenere una prova scritta (test), finalizzata a verificare le conoscenze tecniche, tecnologiche, informatiche e di lingua inglese necessarie per affrontare in modo adeguato i contenuti del percorso formativo.
2.1 Lingua inglese (max 5 punti)
2.2 Informatica (max 5 punti)
2.3 Prova tecnica-tecnologica (max 25 punti)

3. Colloquio (max 50 punti)
Il colloquio verterà sulla motivazione, attitudine, conoscenze e competenze per consentire la valutazione del candidato/a anche in merito alle capacità relazionali, decisionali e più in generale interdisciplinari. Il punteggio massimo attribuito al colloquio sarà di 50 punti.

L’ammissione al percorso è riservata ai candidati/e che saranno ritenuti IDONEI dalla Commissione esaminatrice (vale a dire se il punteggio complessivo conseguito sarà pari o superiore a 60/100).

DURATA E STAGE

Durata complessiva del percorso: 2000 ore di cui
Aula/Laboratorio: 1120 ore (lezioni frontali, laboratorio, esercitazioni, visite guidate, lavori di gruppo, testimonianze, etc.)
Project work: 80 ore (progetti individualizzati e di gruppo)
Stage: 800 ore

CERTIFICAZIONI FINALI

Titolo rilasciato: Diploma in Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software - V livello EQF


PIANO DI STUDI 1° ANNO

Competenze generali di base – Ambito linguistico, comunicativo e relazionale

1.1 Inglese e inglese tecnico di settore. 

1.2 La gestione del team di lavoro. 

 

Competenze generali di base - Ambito giuridico ed economico.

3.1 Il mercato del lavoro: sicurezza, qualità e normativa di riferimento.

Competenze generali di base - Ambito organizzativo e gestionale.

4.1 La relazione con il cliente. 

4.2 Organizzazione aziendale.

Competenze tecnico – professionali connesse alla figura - Ambito tecnico professionale.

5.1 Sistemi e Networking:

Introduzione ai sistemi informatici.

Introduzione al Networking.

Routing e Switching.

La sicurezza dei sistemi informatici.

5.2 Programmazione:

Introduzione alla programmazione.

Introduzione alla programmazione ad oggetti.

Ciclo di sviuluppo dei sistemi software.

Sviluppo di applicazioni in ambiente Visual Studio C#.

Programmazione web.

 

5.3 Ambito Database:

Tecnologia di accesso ai dati.

Introduzione ai sistemi di basi di dati.

 


PIANO DI STUDI 2° ANNO

Competenze generali di base – Ambito linguistico, comunicativo e relazionale

1.1 Inglese e inglese tecnico di settore. 

1.2 La gestione del team di lavoro. 

Competenze generali di base - Ambito scientifico e tecnologico

2.1 Strumenti di analisi e gestione dei contenuti sul web. 

Competenze generali di base - Ambito giuridico ed economico.

3.1 Il mercato del lavoro: sicurezza, qualità e normativa di riferimento.

Competenze generali di base - Ambito organizzativo e gestionale.

4.1 La relazione con il cliente. 

4.2 Organizzazione aziendale.

4.3 Project management e ITIL. 

Competenze tecnico – professionali connesse alla figura - Ambito tecnico professionale.

5.1 Sistemi e Networking:

Reti geografiche.

5.2 Programmazione:

Programmazione.

Programmazione ad oggetti.

Sviluppo di applicazioni in ambiente Visual Studio C#.

Programmazione web.

Programmazione di sistemi IoT e sistemi Embedded.

Programmazione di applicazioni mobile.

5.3 Ambito Database:

 

Database NoSQL.