TSE - Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici (Ed. 6) - Anno 2016
EDIZIONE 2016/2018

Info

Area Efficienza energetica
Ambito Processi e impianti a elevata efficienza e a risparmio energetico
Figura Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici

Sedi del corso

Fondazione ITS Energia e Ambiente

Viale G. Matteotti 15 COLLE DI VAL D'ELSA (SI)
info@its-energiaeambiente.it
www.its-energiaeambiente.it

DATA INIZIO CORSO

21/11/2016

DATA FINE CORSO

20/12/2018

REFERENTI

Teresa Basilico | teresa.basilico@its-energiaeambiente.it | 0577/900339

Direttore

DESCRIZIONE DEL CORSO

Il Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici è una figura professionale altamente specializzata con ottime opportunità occupazionali nel  settore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili.  Potrà operare in diverse tipologie di imprese che realizzano attività di analisi e gestione di sistemi per la produzione, la trasformazione e la distribuzione dell’energia e ottimizzazione dei consumi energetici.

La Figura professionale in uscita dal corso sarà in grado di:

operare nell’analisi e nella gestione di sistemi per la produzione, la trasformazione e la distribuzione dell’energia, assumendo anche il ruolo di energy manager per fabbricati civili e industriali;

Intervenire nelle diverse tipologie impiantistiche applicando le procedure appropriate nei casi di anomalie di processo, programma e gestire l’esercizio e la manutenzione degli impianti, di cui ne valuta l’affidabilità. Eseguire verifiche strumentali e di funzionamento, con particolare riguardo all’efficienza e al risparmio energetico;

Analizzare le prestazioni energetiche degli edifici, dei processi e degli impianti produttivi e ne effettua la valutazione;

Controllare l’applicazione della legislazione e delle normative tecniche comunitarie, nazionali e regionali.

COMPETENZE PROFESSIONALI

 Al termine del corso, il tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici sarà in grado di:

individuare i fabbisogni energetici;
applicare la normativa energetica ed espletare le procedure per l'accesso ai finanziamenti;
definire la fattibilità di un intervento anche attraverso strumenti di analisi economica; monitorare ed elaborare dati sulle prestazioni energetiche di impianti o strutture di produzione;
valutare l'impatto ambientale dei sistemi energetici;
scegliere e applicare tecnologie innovative dell'impiantistica e dei materiali utilizzati;
applicare le normative su sicurezza, qualità e ambiente e valutare il bilancio costi/benefici delle scelte operate;
utilizzare software dedicati alla progettazione, la manutenzione e la gestione dei sistemi energetici

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici è una figura professionale altamente specializzata nel  settore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili.
Potrà operare in diverse tipologie di imprese che realizzano attività di analisi e gestione di sistemi per la produzione, la trasformazione e la distribuzione dell’energia e ottimizzazione dei consumi energetici ma anche come libero professionista di aziende pubbliche e private.

Gli sbocchi occupazionali sono:

Nelle imprese di impiantistica
come tecnico per le attività di installazione, manutenzione e monitoraggio della funzionalità degli impianti, con capacità di analisi delle problematiche energetiche;
in ufficio tecnico, riporta i dati raccolti nelle attività sul campo e avanza proposte di soluzioni innovative da inserire nelle offerte per clienti e committenti;
tecnico per gli impianti domotici

 Nelle imprese energivore
come energy manager per l’analisi di fabbisogni energetici, monitoraggio ed elaborazioni dati sulle prestazioni energetiche di impianti e sistemi energetici; sovrintendenza e gestione di interventi orientati alla riduzione dell’intensità energetica e dell’impatto ambientale, ecc.
implementazione di verifiche strumentali e di funzionamento impianti, programmazione ed esecuzione di interventi di monitoraggio  e manutenzione

Come libero professionista per aziende private o pubbliche, in qualità di consulente tecnico-commerciale per:
interventi di adeguamento e miglioramento dell’efficienza energetica di impianti e sistemi energetici;
definizione delle migliori soluzioni volte al risparmio energetico, attraverso l’uso di fonti rinnovabili;
nel campo del contenimento dei consumi energetici e dell’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile in ambito civile e industriale
certificatore energetico

REQUISITI D'ACCESSO

Il corso è rivolto a 24 allievi in possesso di:

diploma di scuola superiore di tipo tecnico, coerente con l'area tecnologica dell'efficienza energetica

qualsiasi altro diploma di istruzione secondaria superiore purché il candidato disponga delle competenze che hanno, in esito al percorso di studi, i diplomati di cui al punto precedente;

competenze di lingua inglese e di informatica di livello abbastanza elevato da consentire una proficua partecipazione alle attività

DURATA E STAGE

Il corso biennale di circa 2000 ore complessive si svolge in 4 semestri con un’articolazione didattica integrata che prevede:
Lezioni in aula ( circa 600 ore )
Attività di laboratorio (circa 500 ore )
Stage, in Italia e all’estero (circa 800/900 ore). Gli stage esteri, di circa 400 ore, sono realizzati con il programma europeo ERASMUS+
Visite didattiche, attività seminariali e incontri con rappresentanti del mondo imprenditoriale del settore energetico ( circa 100 ore)

CERTIFICAZIONI FINALI

Al termine del corso si consegue il “Diploma di Tecnico Superiore” con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro europeo delle qualifiche – EQF.
Per favorire la circolazione in ambito nazionale ed europeo, il titolo è corredato da certificazione EUROPASS.

Il titolo di studio conseguito  è  abilitante alla certificazione energetica degli edifici ai sensi dell’art. 2 comma 3,  lettera b-bis) del DPR 75/2013 e riconosciuto come requisito tecnico professionale  per le attività di installazione degli impianti negli edifici ai sensi dell’art. 4, lettera a-bis) del D.M. 37/2008.


PIANO DI STUDI 1° ANNO

L’area tecnico professionale del primo anno è suddivisa in Unità Formative come di seguito indicate:

Elettrotecnica/Impianti Elettrici
CAD
Impianti Termotecnici
Sistemi energetici
Risorse energetiche, valutazione di costi ed investimenti nell'uso e conversione dell'energia. Gli audit energetici
Norme e profili professionali nel settore energetico
Energie rinnovabili: eolica, da biomasse e geotermica
Energia Solare: termico e fotovoltaico
Efficienza e valutazione energetica degli edifici

Stage Estero (con contributo del Programma ERASMUS)

Nel primo anno saranno inoltre realizzati moduli formativi finalizzati al rafforzamento delle competenze trasversali necessarie per un efficace inserimento nei contesti lavorativi, quali:

Lingua inglese
Sicurezza in azienda
Tecniche di comunicazione


PIANO DI STUDI 2° ANNO

L’area tecnico professionale del primo anno è suddivisa in Unità Formative come di seguito indicate:

Misure termotecniche
Risparmio energetico nel settore industriale, agricolo e pubblico; cogenerazione e trigenerazione
Energia e Ambiente
Automazione e domotica per il risparmio energetico
Mobilità elettrica

Stage in Italia

Nel primo secondo anno saranno inoltre realizzati moduli formativi finalizzati al rafforzamento delle competenze trasversali necessarie per un efficace inserimento nei contesti lavorativi, quali:
Organizzazione aziendale - Il sistema integrato Qualità; certificazioni ambientali e altre certificazioni
Elementi di economia per l'azienda e per il professionista - Diritto del lavoro - Autoimprenditorialità
Orientamento professionale (bilancio delle competenze e redazione del CV)


NOTE

Una delle principali caratteristiche del percorso formativo dell’ITS è quella di realizzare una formazione tecnico-pratica per dare ai  giovani competenze orientate al sapere ma soprattutto al saper fare. L’aspetto delle applicazioni e dell’attività in laboratorio nel nostro ITS è decisamente prevalente, rafforzato inoltre dal rapporto con le aziende dove gli studenti possono realizzare una parte della loro formazione (oltre 6 mesi di corso sono realizzati in azienda).